Logo 150

DOCUMENTO: PASSAPORTO DEL 1830


Questo documento appartiene alla signora Mariateresa Percassi, sorella della nonna di Anna Missale, una nostra compagna, ed è sempre appartenuto alla famiglia del marito.
Il passaporto apparteneva a Prinetti Francesco e gli dava il permesso di passare dal Piemonte, che allora faceva parte del Regno Sabaudo, al Lombardo-Veneto che era sotto il dominio dell’Impero Asburgico.

DESCRIZIONE

Il documento è un foglio delle dimensioni di cm 30 per cm 47 circa. Sono evidenti i segni delle piegature necessarie a custodirlo in un portafoglio o in tasca.
Il testo è a stampa, sono invece scritti a mano tutti i dati relativi all’intestatario. Sulla facciata in alto al centro è molto evidente lo stemma dei Savoia, re di Sardegna; in alto a sinistra è scritto in corsivo un numero, forse di inventario.
Lungo il lato sinistro sono ripetute ed intrecciate le lettere S, M, R, S, forse indicano Sua Maestà Re di Sardegna.
I contrassegni dell’intestatario sono separati dagli altri da un bastone su cui si intrecciano due serpenti.
In basso al centro un altro stemma, forse quello del Conte Vittorio Sallier, che reca il motto latino POST FUNERA LAETOR, cioè Dopo gli affanni il sollievo.
Sul retro del foglio numerosi timbri corrispondenti alle varie dogane attraversate durante il viaggio: Milano, Pavia, Gravellone, Borgo Ticino.

TRASCRIZIONE DEL TESTO

IN NOME DI S.M. IL RE DI SARDEGNA
Noi Vittorio Sallier Conte Della Torre

Cavaliere dell’Ordine Supremo della Ss Nunziata, Gran Croce della Sacra Religione, ed Ordine Reale e Militare de’S Maurizio e Lazzaro, Commendatore di quello di Savoia, Gran Croce degli Ordini di S. Luigi di Francia, di San Stefano d’Ungheria, e di Leopoldo d’Austria, Cavaliere degli Ordini di S. Alessandro Newsky di Russia, dell’Aquila Rossa di Prussia di 1ma Classe, Generale di Cavalleria, Ministro e Primo Segretario di Stato per gli Affari Esteri, Notajo della Corona, e Sovr’Intendente Generale delle Regie Poste, ec, ec, ec.

Durata del passaporto sei Mesi Accordiamo il presente passaporto al Sigr Prinetti Francesco
N° 339p del passaporto nativo e domiciliato a Voghera
N° 34 del registro che va a Milano
Contrassegni  
Età di venticinque anni Richiediamo pertanto tutti coloro che dipendono dall’autorità
Statura Onz 40 di S.M. e preghiamo i Ministri, Governatori, comandanti
Capelli neri ed altri Impiegati delle Potenze amiche, di lasciar passare il suddetto
Fronte Ordinaria Signor
Sopracciglia nere Prinetti Francesco
Occhi id senza dar molestia
Naso affilato o metter impedimento veruno, d’assisterlo anzi in tutto ciò che
Bocca media potrà occorrere, pronti dal canto Nostro a far lo stesso se occorresse.
Barba nera In fede spediamo il presente munito delle Nostre Armi e
Mento ovale sottoscritto da Noi in Voghera, li 13 Settembre 1830
Faccia id Spedito dietro la di lui conoscenza personale.
Carnagione naturale Esito della leva Militare _____________
Segni particolari  
   
Professione Proprietario prezzo sette lire nuove Per Delegazione Speciale
Ultimo domicilio Voghera di Piemonte Il Comandante la città e
Firma del latore e venti centesimi Provincia di Voghera
Francesco Prinetti   Galèa
Alunni della classe 3D
Istituto Statale Comprensivo “Centro 1” - Plesso “Giosuè Carducci”
Brescia
Anno scolastico 2010-2011