Logo 150

Tre  Documenti Militari Di Paolo Pescio


Provenienza

I documenti appartengono ad Alfredo Livi, prozio di Francesco Bezzi e pronipote di Paolo Pescio.

Medaille Militaire, documento del Ministero della Guerra Francese, 1860

Traduzione del testo

Ministero della Guerra, 7^ Direzione (contabilità generale) Ufficio delle Leggi e degli Archivi, Armata Sarda.

Impero Francese Medaglia Militare Signor Pescio (Paolo), furiere nel 2° Reggimento dei Granatieri di Sardegna, è informato che, per decreto del 12 gennaio 1860, in seguito alla proposta del Ministro segretario di Stato della Guerra, l’Imperatore gli ha conferito la Medaglia Militare. Avviso di questo decreto è dato a Sua Eccellenza il Gran Cancelliere della Legione d’Onore che è incaricato di assicurarne l’attuazione per ciò che gli concerne. Parigi, 20 gennaio 1860. Il Maresciallo di Francia, Ministro Segretario di Stato della Guerra     firma

Medaille Militaire, documento della Cancelleria di Stato Francese, 1860

Traduzione del testo

Grande Cancelleria dell’Ordine Imperiale della Legion d’Onore. 1° Ufficio. Numero di registrazione 417 vidimato il Capo della Divisione  firma

Medaglia Militare

Sua Maestà l’Imperatore per Decreto del dodici  gennaio milleottocentosessanta ha conferito la Medaglia Militare al Signor Pescio (Paolo), furiere nel 2° Reggimento dei Granatieri di Sardegna.
Parigi 26 gennaio 1860. Il Grande Cancelliere dell’Ordine Imperiale della Legion D’Onore  firma
Attraverso il Grande Cancelliere: il segretario Generale     firma

Menzione onorevole del Ministero della guerra del Regno d'Italia, 1867

Commento

Il documento, all’interno di una cornice reca in alto lo stemma dei Savoia con  Tricolori, segno dell’Unità d’Italia. Al Luogotenente Pescio Paolo è conferita da Sua Maestà il Re la Menzione Onorevole per aver dimostrato singolare coraggio e sangue freddo sia durante l’azione, che nel recar ordini sotto un vivissimo fuoco, durante al battaglia di Custoza del 24 giugno 1866, nella terza Guerra d’Indipendenza.

È interessante notare che il documento è stato  rilasciato dal Ministero della Guerra  nel 1867 a Firenze, dove era stata trasferita dal 3 febbraio del 1865 la Capitale del Regno. Firenze rimarrà Capitale fino all’ottobre del 1870.

Alunni della classe 3D
Istituto Statale Comprensivo “Centro 1” - Plesso “Giosuè Carducci”
Brescia
Anno scolastico 2010-2011