Logo 150

MONETA DEL GOVERNO DELLA TOSCANA DEL 1859


Provenienza

La moneta appartiene alla famiglia Peroni.

Descrizione

La moneta, in rame, ha il diametro di 20 mm circa. Su una faccia (dritto) la scritta VITTORIO EMANUELE RE ELETTO circonda lo stemma coronato da cui pende il Collare dell’Annunziata; in basso ornatino. Sull’altra faccia la scritta GOVERNO DELLA TOSCANA circonda il valore, 2 CENTESIMI 1859, racchiuso in un cerchio di perle.

Commento

Nella primavera del 1859, sotto la spinta dell’entusiasmo per i successi franco-piemontesi a Montebello, Palestro e Magenta e di Garibaldi che aveva occupato Como, Lecco, Bergamo e Brescia, le popolazioni di Firenze, Parma, Modena, Bologna e Ferrara erano insorte, cacciando duchi, granduchi e legati pontifici, e avevano eletto governi provvisori, diretti da commissari inviati da Vittorio Emanuele II in attesa che una votazione popolare, plebiscito, decidesse l’annessione al Regno di Sardegna; l'annessione al Piemonte fu dapprima votata da “assemblee costituenti”, dopo l’armistizio di Villafranca dell’11 luglio, successivamente, dopo gli accordi diplomatici per cui il Piemonte cedeva alla Francia Nizza e la Savoia, il 12 marzo 1860 si tenne il plebiscito: l’Emilia e la Toscana, quasi all’unanimità, furono annesse al Regno di Sardegna e tale risultato fu riconosciuto da Napoleone III. la moneta pertanto è stata coniata dopo il luglio 1859.

Alunni della classe 3D
Istituto Statale Comprensivo “Centro 1” - Plesso “Giosuè Carducci”
Brescia
Anno scolastico 2010-2011